TI AMO TI ODIO MI MANCHI di Niamh Greene

 

 


La mia amichetta di una vita, mi ha prestato un romanzo di Niamh Greene, irlandese, è autrice di numerosi bestseller. Cosa posso dire oltre al fatto che l’ho adorato e divorato a piccoli morsi?

 Essere concretamente ottimista è una delle nuove regole di vita di Theresa. Dice che è un approccio molto pratico alle cose, perchè può essere usato in quasi ogni tipo di situazione quotidiana.
Pag. 274

TRAMA

Vivere una vita felice non è complicato. Basta seguire delle regole ben precise.

Non mollare mai, per un colpo di testa, un uomo che tutti pensano sia perfetto per te. Evita di trasferirti in un rudere di campagna per “ritrovare te stessa”, con il rischio di diventare lo zimbello del villaggio e di coprirti di ridicolo. E soprattutto, non dire “ti amo” a un uomo che ha due figlie che ti odiano, una moglie defunta che gli manca e che sarà sempre migliore di te. E per giunta una madre convinta che tu sia alle sue dipendenze.

Maggie vorrebbe tanto una vita in cui tutto funzioni, ma se continua a infrangere le regole sarà destinata a passare da una disavventura all’altra… Infatti, dopo aver perso il lavoro a Dublino, è costretta a rinunciare alle sue Jimmy Choo per calzare orribili stivali da lavoro, a rifugiarsi nella sonnolenta cittadina di Glacken e a fare ciò che non avrebbe mai immaginato, nemmeno nei suoi incubi peggiori: pulire stalle e prendersi cura degli animali.

Maggie è testarda, non si arrende ed è anzi pronta a tutto pur di conquistare la gioia e la serenità che merita. E forse, al di là di ogni regola, una vita perfetta e un amore da sogno sono lì ad aspettarla.

 

RECENSIONE E OPINIONI

In modo molto divertente l’autrice ci mostra come ciò che vogliamo e ciò che la vita a volte ci riserva siano lontani anni luce eppure… Cosa può renderci davvero felici? Un libro che con la sua ironia ci fa riflettere su alcuni aspetti della vita e su come a volta basta farsi scivolare gli avvenimenti sulla pelle fin quando tutto si sistemerà da solo.

La storia in se è molto semplice e vede protagonista Maggie che, dopo aver lasciato il fidanzato perfetto, ma di cui non era innamorata, si ritrova anche senza lavoro e senza casa.

Decide quindi di aiutare la sua cara amica Claire e di trasferirsi per qualche mese in campagna nel cottage che l’amica ha affittato, e qui… ne succedono di cotte e di crude.

Lei è la classica donna di città tutto scarpe, trucco e moda, ma poi diventa sempre più interessante il volume e cerchi di scoprire come la storia si evolve.
I personaggi sono molto simpatici e vari, circondati da animali, vegetazioni ribelli e polvere. Il tutto diventa un mix che rende il romanzo molto scorrevole. Lo consiglio dopo un romanzo molto pesante, è un ottima scelta per chi volesse leggere qualcosa di leggero ma non banale.

Bella l’idea di dare a ogni capitolo una regola che diventa una sorta di morale che Maggie impara ogni qual volta le succede qualcosa.

“E’ la fisiologia del regno animale”, dice Edward. “le pupille si dilatano quando hai paura, il battito cardiaco accelera… gli animali riescono a percepire queste cose”. “E’ come quando si è attratti da qualcuno, vero?”

Ti amo, ti odio, mi manchi si becca 4 stelline su 5 solo perchè il titolo non mi sembra affatto idoneo, anzi trae in inganno il lettore. Non riprende ne qualche elemento della storia e ne qualche pensiero della ragazza. Molto più idoneo mi è sembrato il sottotitolo: Conosci le regole per un avita perfetta?

In alcune parti mi ha un po’ ricordato i volumi di: I love shopping di Sophie Kinsella…

Lettura leggera, divertente, con un classico finale “E vissero tutti felici e contenti”…bhè, è perfetto!

Consigliato, Buone letture amici!

 

 

Precedente SPETTRI di Andrew Klavan Successivo TI ASPETTERO' PER SEMPRE (MA NON METTERCI TROPPO) di Laura Dave