SONNO di Murakami Haruki

Sonno
Titolo: Sonno
Categorie:
Editore:
Numero di Pagine: 80
Prezzo: € 15,00
Pubblicazione: 28/10/2014
Sonno è uno scritto tratto dalla raccolta L’elefante scomparso e altri racconti.

Da lettrice che per la prima volta si imbatte in Murakami Haruki, vi dico che questo piccolo racconto mi ha sorpresa.

I lettori entrano nella storia pian piano e in essa scoprono pagina dopo pagina quali possano essere le conseguenze del non dormire per tanto tempo, quali i pensieri che si generano da una simile situazione. A voi è mai successo?

I meandri della psiche vengono scrutati dallo scrittore e per tutti noi ha realizzato un racconto che sfocia per alcuni aspetti nel genere horror. Questo perché la narrazione mette un pò di ansia e spinge il lettore verso la fine con una certa suspance.

La storia ci narra come una donna, di cui non conosciamo né l'età e né il nome, viene costretta a dover riprogrammare la propria vita a causa di un disturbo, che lei padroneggia tranquillamente e decide di manovrare a proprio piacimento, fino a quando le sarà possibile.

Tale donna conduce una vita normale, infatti ha un marito, un figlio, un'esistenza senza troppi scossoni, senza troppe emozioni o novità. Tutto procede tranquillo finché una notte un incubo che sembra avere i contorni della realtà scuote la sua esistenza.

La storia scorre molto velocemente, qualche ripetizione di troppo ho notato, ma si sorvolano facilmente in quanto risulta interessante ogni riflessione che la protagonista ci pone.

Durante la narrazione la protagonista sembra costantemente essere in procinto di arrivare al nocciolo della questione; questa sensazione si protrae fino all'ultima pagina, e, una volta terminato il libro, mi è sorta spontanea la domanda 'è terminato così?'

L'autore lascia spazio ad una nostra riflessione, è vero, ma avrei voluto qualcosa in più. Ecco perché non ho voluto dargli la quinta stellina.

Il finale, dunque, non ci da le risposte che aspettavamo, ma solo ulteriori domande...

Murakami (con l'aiuto dell'illustratrice Menschik), ci fa riflettere molto sulla vita che viviamo e su quello che ci perdiamo con il passare del tempo.

Lettura ovviamente consigliata e voglio dare altre chances all'autore leggendo altre sue opere.

Consiglio questa lettura: Agli amanti di Murakami e a chi si accontenta di un libro su cui riflettere  trovando un finale da soli.
Precedente VIOLA TRA LE VIOLE di Lee Ann Keats Successivo LA RAGAZZA DEL TRENO di Paula Hawkins

Commenta